Responsabile: Loredana Lo Zito
Via di Pulicciano 77 - 50012 Bagno a Ripoli (FI)
Tel: 055 620721
casastenone @fondazionesolidcaritas.it
lozito @fondazionesolidcaritas.it

Depliant di Casa Stenone

La Casa, con disponibilità di 12 posti in regime residenziale, è nata per la realizzazione del “progetto di continuità assistenziale ospedale-territorio per la popolazione non iscritta al servizio sanitario nazionale” messo a punto dalla Regione Toscana e dal Comune di Firenze, assieme all’Asl 10 di Firenze, all’Azienda ospedaliero-universitaria di Careggi e alla Società della Salute fiorentina in collaborazione con la Fondazione Solidarietà Caritas di Firenze. Essa risponde a una grave situazione che mette da sempre in serie difficoltà – anche dal punto di vista economico – i suddetti soggetti: per i cittadini non in regola con l’iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale e non residenti, ricoverati negli ospedali toscani e bisognosi di una continuità assistenziale una volta dimessi, non vi è alcuna altra possibilità di sistemazione in strutture adeguate, poiché si tratta di pazienti che non hanno i requisiti per essere sostenuti dai servizi sociali.

La continuità assistenziale (a questo punto sociosanitaria, poiché la persona è considerata nella sua integrità) per chi è colpito da patologie o da traumi gravi e/o con conseguenze invalidanti viene garantita da un’équipe pluriprofessionale che prepara un piano assistenziale personalizzato individuando percorsi di cura socio-sanitari adeguati,
abbattendo così anche i costi derivanti da ricoveri impropri.
La Fondazione, nelle situazioni in cui è possibile e se l’interessato/a è d’accordo, si preoccupa anche di verificare la possibilità del suo ritorno nel paese d'origine.

Il servizio è, quindi, rivolto ai seguenti cittadini, ricoverati presso i presidi Ospedalieri della Asf e dell'Aouc, dimissibili ma con necessità improrogabile di continuità assistenziale:

  • cittadini italiani privi di documenti, non residenti né domiciliati, senza dimora, che non hanno iscrizione sanitaria perché sono stati cancellati dall'anagrafe del Comune di residenza
  • cittadini non comunitari irregolari muniti di STP
  • cittadini non comunitari con permesso di soggiorno, ma privi di residenza o di domicilio e senza dimora
  • cittadini comunitari muniti di STP

Finanziato in qualità di progetto sperimentale dalla Regione, ora il progetto prosegue grazie al contributo dell´8x1000.