rifugiati io accolgoLa Fondazione Solidarietà Caritas svolge un servizio di accoglienza nella tutela e nell’accompagnamento dei migranti che giungono sul territorio italiano in fuga da guerre, fame, disastri ambientali, persecuzioni politiche e religiose. In convenzione con la Prefettura di Firenze, accoglie stranieri richiedenti protezione internazionale provenienti da diverse aree geografiche.

La Fondazione Solidarietà Caritas onlus, in collaborazione con il Comune di Firenze e l’Associazione Accoglienza Toscana, ha promosso nel 2001 il progetto “Villa Pieragnoli” rivolto ai richiedenti asilo, profughi e rifugiati che, sempre più numerosi, arrivano nel nostro paese per sfuggire a situazioni di guerra o di persecuzione.
Il progetto è inserito nel “Servizio Centrale del Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati” (SPRAR), realizzato dal Ministero dell’Interno, dall'Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI) e dall'Alto Commissariato per le Nazioni Unite per i rifugiati (ACNUR).
A questa accoglienza si sono aggiunte negli anni, su richiesta della Prefettura, altre accoglienze Sprar.

Il notevole afflusso di profughi dalle zone di guerra o di conflitti armati interni ha richiesto un ampliamento del servizio, per poter offrire accoglienza immediata ad un numero maggiore di persone. La nostra Fondazione ha così attivato un progetto di "Prima Accoglienza" aprendo dei Centri di Accoglienza Straordinaria (CAS). I profughi solitamente entrano nel territorio in modo irregolare ma, dal momento in cui presentano la richiesta di asilo, sono regolarmente soggiornanti ed è, quindi, scorretto chiamarli clandestini.