Il progetto ERASMUS+ LAB è un progetto nel campo dell'educazione degli adulti, in particolare dei richiedenti asilo, dei rifugiati e degli immigrati. Oltre alla Fondazione Solidarietà Caritas onlus (Italia), vi hanno partecipato altre realtà di 5 paesi dell'Unione Europea: European Centre for Economic Policy Analysis and Affairs ECEPAA - Belgio (capofila), Centre d'Information et d'Education Populaire CIEP - Belgio, Agrupamento de Escolas de Silves - Portogallo, Colectivo Gentes - Spagna, Multikulturelt Initiativ og Ressursnettverk MIR - Norvegia e Youth Center of Epirus - Grecia.
Il kick of meeting ("calcio d'inizio") via Skype è stato nel mese di gennaio, seguito dal Meeting internazionale a Firenze, ospiti della nostra Fondazione, nell'aprile del 2018. Tra le principali attività, è stata condotta una ricerca composta da 140 interviste nei 6 paesi (questionario utilizzato - ITA), focus group in ciascuna organizzazione partner (Focus group della Fondazione), incontri di formazione a Bruxelles nell'ottobre 2018 e, infine, la preparazione e la pubblicazione di un Manuale con linee guida (The Handbook Language as a Bridge) sull'educazione linguistica rivolta a rifugiati, richiedenti asilo e migranti.

Il Manuale può essere di grande utilità per chi affronta la questione dell'insegnamento della lingua, ma soprattutto per chi si impegna per l'integrazione dei richiedenti asilo, dei rifugiati e degli immigrati in generale (adulti). Esso mette in luce anche la necessità di promuovere cambiamenti politici per favorire l'integrazione delle persone appena arrivate. Il manuale (in inglese) è gratuito, può essere letto online o scaricato e può essere utilizzato per ricerche, istruzione, formazione, suggerimenti per le politiche dell'immigrazione e dell' integrazione e per altre necessità.

Il progetto è stato cofinanziato dal programma Erasmus+ della Commissione Europea.

Sulla pagina Facebook Language as a Bridge si possono trovare alcune fotografie e le clip di alcuni interventi.